Anche a Napoli, tra il 25 ed il 26 novembre è stata celebrata la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Tra le tante manifestazioni,  Asklepios ha aderito a quella organizzata nella Galleria Vanvitelli dalla V Municipalità, ed a cui hanno preso parte molte altre Associazioni. Un dovere morale esserci, in quanto pensiamo che non si parli mai abbastanza di questo terribile fenomeno, che ogni anno, nella sola Italia, tra denunce per stupro, violenze, maltrattamenti e femminicidi, coinvolge migliaia di donne. Putroppo permane ancora una mentalità per troppi versi chiusa, discriminante e sessista, ed è questa che dobbiamo combattere, in casa, a scuola, sul luogo di lavoro. A volte basta il buon esempio ed il dissenso netto verso ogni forma di comportamento lesivo della dignità della donna. Moltissime le persone presenti  in galleria che hanno assistito anche ad esibizioni artistiche e canore incentrate sull’ argomento. Noi, in collaborazione con l’ Associazione Ue’ cap Risveglio cittadino, abbiamo voluto dare un segnale forte, esponendo lungo il corridoio centrale della galleria, le immagini di alcune della donne vittime di omicidio tra il 2017 ed il 2018 nel nostro paese. Madri, ragazze giovani, donne piene di vita e di progetti da realizzare. Tutte barbaramente uccise,  proprio da chi, in famiglia, avrebbe dovuto difenderle e proteggerle. Che ognuno di quei volti sia un pugno nello stomaco per tutti noi, per tutte le volte che pur involontariamente abbiamo contribuito al permanere di una mentalità inconcepibile, sessista e retrogada, giudicando in maniera superficiale o usando epiteti e parole volgari, anche se per gioco o per scherzo, verso le donne. Cerchiamo di non essere corresponsabili, e ricordiamo che difendere i nostri diritti è un dovere. Sempre.donnadonna2donna3donna4donna veradonna6